I MIEI LIBRI, I MIEI PENSIERI, IL MIO MONDO

LE STORIE DEL CAMINETTO

Ecco che è nata la nuova avventura cartacea!
Qui trovate riuniti tutti i miei racconti, con qualche piccola novità.
Ma la cosa più importante è che non ci sono solo io, ma c’è anche Beckie, mia Giovane Figlia, che ha contribuito in egual misura alla stesura di quest’opera.
Due modi diversi per raccontare storie, che abbiamo pensato di alternare per permettere al lettore di vagare in mondi diversi con stili e argomenti totalmente differenti tra loro.
Per capire meglio lo stile narrativo e il perchè del titolo di questa raccolta di racconti, vi anticipo la Prefazione, magistralmente  scritta da Beckie:

Benvenuto, caro lettore.
Ti chiederai perché abbiamo deciso di intitolare “Le Storie del Caminetto” la nostra raccolta di racconti.
In fondo, il caminetto è così fuori moda.

Ma il caminetto è anche il punto preciso di un certo club al 249B della Trentacinquesima Strada Est a New York dove, secondo Stephen King, ci si riunisce a raccontare storie ogni giovedì sera.
Il caminetto crea un’atmosfera fantastica, non trovi? Accogliente, un po’misteriosa, appena appena troppo calda: non puoi certo starci un giorno intero ad ascoltare una storia, no, ti addormenteresti.
Ad un certo punto ti verrebbe fame, e dovresti andare di soppiatto in cucina, cercando di non perderti una parola, per prepararti un sandwich.
La tua tazza di the si svuoterebbe, e dovresti interrompere la storia per alzarti a riempirla. Dopo un po’dovresti allontanarti di nuovo, per dedicarti ai tuoi doveri.

Però, se guardi bene, una mezz’oretta per un racconto la puoi trovare.
Anzi, la devi trovare!
E dai, non puoi portare il peso della realtà per tutto il tempo!

Il racconto è un piacere breve ed effimero, come la follia di una serata.

Non ti farà male divertirti un pochino, e magari ti farà anche bene!
Quindi, perché non ti unisci a noi per folleggiare?
La notte è giovane, le fiamme del caminetto al 249B della Trentacinquesima Est ardono invitanti, e non è nemmeno necessario che tu prenda un aereo per raggiungerci.
Mettiti comodo dove ti pare, sulla tua poltrona preferita o sul sedile accanto al finestrino.
Prendi qualcosa da bere o da mangiare, se ti va, ma sarà un viaggio breve.

Come dice J.K.Rowling, “certo che sta accadendo nella tua testa. Ma perché diavolo dovrebbe voler dire che non è reale?”

“E’ la storia, non colui che la racconta”

(dalla chiave di volta del caminetto al 249B della Trentacinquesima Est)

Dobbiamo senz’altro ringraziare tre persone e la meravigliosa organizzazione che ci ha, per così dire, fornito i biglietti per questo viaggio: Laura Dalzini, Anna Maria Folchini e Paola Surano dell’Associazione Culturale TraccePerLaMeta, piccola ma validissima ed entusiasta Casa Editrice, piena di persone fantastiche.

Non ci resta altro, quindi, che augurarvi Buon Viaggio!
…e non dubitate: qualche anteprima ve la daremo anche qui!
Grace, Beckie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: