I MIEI LIBRI, I MIEI PENSIERI, IL MIO MONDO

……Andrew la abbracciò e lei sentì che tremava.
“No, non mi stai facendo del male, non addossarti colpe che non hai. Tu non hai mai fatto niente per provocare in me tutto questo, anzi, mi chiedo come mai tu non mi abbia ancora buttato fuori di casa, dopo quello che ho detto…”
Si guardarono in silenzio.
“Vedi, Andrew, se fosse stato chiunque altro, l’avrei fatto da un po’ di tempo, ma siccome sei tu, non lo faccio.”
“In nome della nostra amicizia?”
“No, non in nome della nostra amicizia. Semplicemente perché oggi anch’io mi sono resa conto…” Elaine si staccò un po’ da lui e gli passò le mani tra i capelli, accarezzandolo dolcemente.
“… mi sono resa conto, mentre parlavi, che quello che provi tu, lo sento anch’io. Forse sarebbe molto meglio, se ora io ti mandassi via, ma tutto quello che voglio in questo momento è averti qui vicino a me.”
Andrew la baciò con un tale impeto da farla vacillare e la stringeva così forte da annebbiarle la mente.
Si staccò dalle sue labbra, per poi baciarla sul collo e sulle spalle, mentre con voce un po’ arrochita le diceva:
“Ti desidero Elaine. Non mandarmi via, ti prego, tienimi qui, stringimi, fammi sentire vivo per la prima volta nella mia vita…”……

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: